come organizzarsi per le pulizie del bagno
Come organizzarsi per la pulizia del bagno
dicembre 1, 2017
Show all

Come pulire la cappa in acciaio e mantenerla al top

come pulire la cappa in acciaio

Ti chiedi come pulire la cappa in acciaio della cucina senza rovinarla? Per un risultato perfetto e senza aloni, la prima regola da seguire è quella di non utilizzare mai prodotti che contengono cloruri o abrasivi come la candeggina o l’acido muriatico.

Questi prodotti possono attaccare la composizione dell’acciaio, macchiandolo e ossidandolo irreparabilmente. In rari casi questi prodotti possono essere usati se rimangono per brevissimo tempo a contatto con l’acciaio.

La cappa in acciaio si sporca molto facilmente, per mantenerla al top è meglio provvedere spesso alla sua pulizia. Per la manutenzione periodica sarà quindi necessario seguire diversi passaggi: pulire la parte esterna, la griglia e il filtro!

5 consigli per pulire la cappa in acciaio

  1.  Meglio partire dai prodotti giusti! Per pulire la cappa e altri oggetti in acciaio, bisogna utilizzare dei prodotti specifici, che puliscono le superfici rispettandone la patina. Si ottengono ottimi risultati con l’aceto di vino diluito in acqua, che sgrassa velocemente.
  2. Una spugna per ogni materiale. Non utilizzare spugne abrasive o metalliche che possono graffiare la superficie, soprattutto quelle in acciaio satinato. Evita di lasciare stracci bagnati sull’acciaio se non ami vedere le macchie d’acqua. Per lo stesso motivo, procedi all’asciugatura con un movimento circolare che “segue” il verso della satinatura.
  3. Conosci la tua acqua?L’acqua può contenere sali, ferro, calcare e sostanze chimiche che possono favorire o meno la formazione di macchie di ossidazione o corrosione. Per eliminarle usa solo prodotti specifici per acciaio seguendo scrupolosamente le istruzioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  4.  Inizia dall’alto! Spruzza il prodotto sgrassante che hai scelto sulla parte alta della cappa, e con la parte morbida della spugna inizia a sgrassare la superficie in acciaio. Sciacqua bene e più volte senza lasciare residui. Ora con la carta da cucina asciuga bene finché non hai eliminato tutte le tracce d’acqua. Metti su un pezzo di carta da cucina qualche goccia di alcool e distribuiscilo sulla superficie: gli donerà un aspetto lucido.
  5. Il calcare non è tuo amico: contro il calcare puoi usare anche elementi naturali come l’aceto e il limone. In questo caso non lasciarli troppo in tempo in posa poiché questi elementi possono corrodere i metalli. Per rimuovere gli aloni puoi usare aceto bianco bollente o alcool denaturato, applicandoli con un panno morbido.

Pulire la griglia della cappa in acciaio

La parte della cappa rivolta verso il piano cucina si sporca molto facilmente, una buona abitudine è quella di passare velocemente una spugna inumidita in acqua e aceto sulle parti in acciaio ogni volta che si cucina qualcosa di particolarmente grasso.

Almeno una volta al mese è consigliabile pulire in modo più profondo: basterà smontare la griglia ed immergerla in acqua bollente e detersivo per piatti. Mentre la griglia è in ammollo puoi sgrassare e pulire anche la parte interna della cappa con uno spruzzatore sgrassante: aspetta qualche minuto e poi risciacqua, lo sporco  scivolerà via facilmente. Dopo l’ammollo, puoi pulire la griglia spazzolando una soluzione di bicarbonato e acqua.

Quando utilizzi prodotti chimici fai molta attenzione a risciacquare sempre molto bene, in modo che non ci siano residui che con il vapore possano sciogliersi e ricadere sui cibi in preparazione.